Il Raqs Sharqi, letteralmente Danza Orientale (inteso come propria dell’oriente, del mondo arabo), nasce come danza sacra legata ai riti della fertilità della Dea Madre (Ishtar) la Terra.
In tutti i paesi arabi è conosciuta e riconosciuta come parte integrante della tradizione artistica e soprattutto dei momenti di divertimento e di festa.
La pratica della danza orientale è giunta in Europa e in America grazie ai cabaret degli anni trenta e quaranta: è da questo periodo, ma soprattutto dagli anni novanta, che questa danza è diventata famosa in tutto il mondo.
Esistono diversi stili che cambiano a seconda del Paese d’origine, come la danza col velo. In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente.
Tradizionalmente praticata dalle donne poiché esprime interamente femminilità, vitalità e sensualità.


Insegnante: Jessica Competiello